Un datore di lavoro può monitorare i tuoi dispositivi personali?

Ci sono molti modi in cui comunichiamo e accediamo alle informazioni. Con gli smartphone e altri dispositivi personali in crescita nelle aziende, si pone la questione di quanto il tuo datore di lavoro può monitorare.

I datori di lavoro possono monitorare i tuoi dispositivi personali se li usi per lavoro e accetti un contratto che consenta il monitoraggio. Le aziende possono monitorare il tuo telefono, tablet, laptop o qualsiasi altro dispositivo che utilizzi per motivi di lavoro e la maggior parte fa proprio questo.

Questo articolo discuterà se va bene per i datori di lavoro monitorare i tuoi dispositivi personali utilizzando ad esempio software di monitoraggio del computer come Wolfeye . Entriamo in esso!

Perché i datori di lavoro possono monitorare i tuoi dispositivi personali

Ci sono molte ragioni per cui il tuo datore di lavoro potrebbe voler monitorare i tuoi dispositivi personali, specialmente se li usi per lavoro.

 

Prevenire la diffusione di informazioni riservate

Indipendentemente dal tuo titolo professionale, probabilmente ti imbatti in informazioni aziendali riservate quando accedi a programmi relativi al lavoro. Anche le cose condivise in un’e-mail aziendale possono essere altamente riservate e possono danneggiare l’Azienda o i clienti se le condividi al di fuori dell’azienda.

Ciò significa che le aziende che danno ai propri dipendenti l’accesso a informazioni riservate hanno bisogno di un modo per garantire che i dipendenti non inviino tali informazioni a nessuno. Questo è più facile da fare all’interno dei computer e dei dispositivi dell’azienda. Le aziende possono limitare dove i dipendenti inviano informazioni e i siti Web a cui possono accedere.

Le aziende che consentono l’uso delle informazioni aziendali sui dispositivi personali hanno ancora bisogno di un modo per garantire che le informazioni siano al sicuro. Possono farlo monitorando i dispositivi personali dei dipendenti.

 

Monitorare le interazioni

Un altro motivo importante per cui le aziende potrebbero voler monitorare i dispositivi personali è tenere d’occhio le interazioni. Può trattarsi di interazioni tra diversi dipendenti o anche di comunicazioni tra dipendenti e clienti.

Le interazioni con i clienti sono importanti da tenere traccia in qualsiasi attività commerciale. Le aziende vogliono monitorare queste interazioni in modo che i dipendenti rimangano in contatto con i clienti e mantengano una traccia cartacea in caso di reclami o errori. Se un cliente ha un problema con l’interazione di un dipendente, è importante disporre di una copia di backup.

Anche se i dipendenti non comunicano direttamente con i clienti, le aziende potrebbero comunque voler monitorare le interazioni dei dipendenti. Questo per conservare copie delle interazioni dei dipendenti in caso di disaccordo. È anche utile avere una prova se un dipendente comunica in modo inappropriato con un altro.

Se un’azienda consente ai dipendenti di accedere alle comunicazioni aziendali sui propri dispositivi personali, il monitoraggio di tali dispositivi può garantire la sicurezza di clienti e dipendenti. Piuttosto che schierarsi in un disaccordo, il monitoraggio di tali conversazioni consente all’azienda di capire cosa è successo e prendere una decisione ponderata.

 

Produttività del lavoro a distanza

Se utilizzi dispositivi personali per lavorare in remoto, il tuo dipendente può monitorare tale dispositivo per assicurarti di rimanere produttivo mentre lavori fuori dall’ufficio. Le aziende ora possono tenere traccia dei tasti premuti, dell’inattività e di altri fattori importanti che possono determinare meglio quanto lavori a casa.

La maggior parte delle aziende preferisce consentire l’uso di dispositivi aziendali per il lavoro remoto in quanto offre loro un maggiore controllo su ciò che i dipendenti inseriscono nel dispositivo. Se il dispositivo è tuo, ma prevedi comunque di utilizzarlo per lavoro, il tuo datore di lavoro potrebbe chiederti di installare su di esso un software che consenta il massimo monitoraggio.

 

Sicurezza informatica

Sebbene il tuo dispositivo personale possa essere il tuo, avere informazioni aziendali su di esso può essere un problema per il tuo datore di lavoro se succede qualcosa al tuo dispositivo. Le aziende potrebbero voler monitorare il tuo dispositivo per assicurarsi che tu non stia inviando informazioni riservate, ma cosa succede se qualcuno ruba il tuo dispositivo o lo hackera?

Nell’era della tecnologia, dobbiamo costantemente lavorare per proteggere le nostre informazioni. Le aziende si sentono allo stesso modo riguardo alle loro informazioni. Se qualcuno dovesse rubare il tuo telefono, potrebbe avere accesso alle informazioni aziendali che potrebbero utilizzare per scopi nefasti.

Questo è anche il motivo per cui le aziende potrebbero richiederti di avere una password per accedere al tuo dispositivo. Anche sui dispositivi personali, è normale che le persone accedano almeno alla posta elettronica di lavoro. Se qualcuno ruba il tuo dispositivo, questo dà a quella persona la possibilità di accedere alla tua email di lavoro e a tutte le informazioni in quelle email.

Pertanto, le aziende potrebbero monitorare il tuo dispositivo per assicurarsi che tu stia facendo abbastanza per proteggere le informazioni. Possono monitorare se salvi o meno le tue password di lavoro sul tuo dispositivo e altre cose che possono in seguito diventare un rischio per la sicurezza.

 

Prevenire il furto di tempo

Probabilmente hai sentito parlare sporadicamente di furto di tempo durante le riunioni di lavoro, poiché è sempre stato un problema per i datori di lavoro. Alcuni possono concentrarsi sulla produttività quando si tratta di furto di tempo, ma questa non è l’unica preoccupazione delle aziende. Certo, il tuo capo vuole che tu sia produttivo al lavoro, ma ci sono altri modi in cui i dipendenti possono rubare tempo oltre a non essere molto produttivi.

Innanzitutto, c’è il “ pugno amico „. Questo si riferisce al fatto che un altro dipendente ti timbra al lavoro prima che tu ci arrivi. Questo è un buon modo per evitare di essere rimproverato per il ritardo, ma è impreciso. Pertanto, le aziende potrebbero monitorare i tuoi dispositivi in modo che ciò non accada. Controllare la tua posizione, l’attività del dispositivo e il computer su cui hai effettuato l’accesso può aiutarti a scoraggiare questo problema.

Un altro tipo di furto di tempo che le aziende possono scoraggiare con il monitoraggio dei dispositivi sono le pause prolungate. Questo non è un grosso problema per coloro che non devono tenere traccia delle pause durante il giorno, ma molte persone devono attenersi a un programma di pausa. I dipendenti che impiegano più tempo delle pause assegnate possono influire sulla loro produttività e lasciare il proprio team a corto di personale.

Pertanto, le aziende possono decidere di monitorare i dispositivi dei dipendenti per confermare che i dipendenti facciano delle pause per il periodo di tempo appropriato. Ciò può avvantaggiare le aziende e altri dipendenti che potrebbero lottare senza l’aiuto di persone che dovrebbero lavorare durante quel periodo.

 

Uscita più facile dei dipendenti

Uno dei principali vantaggi delle aziende che monitorano i dispositivi personali dei dipendenti è che rende più facile la partenza dei dipendenti. Anche i dipendenti che se ne vanno in buoni rapporti non dovrebbero più avere accesso alle informazioni aziendali. Le aziende possono verificare più facilmente se le informazioni a cui il dipendente ha avuto accesso durante il rapporto di lavoro non sono a rischio al momento della partenza.

Se un’azienda può monitorare i dispositivi personali dei dipendenti, può cancellare tutte le informazioni interne dal dispositivo prima che il dipendente se ne vada. I dipendenti che se ne vanno in buoni rapporti potrebbero non rappresentare un grande rischio per la sicurezza, ma a quelli che se ne vanno in cattivi rapporti potrebbe non interessare cosa succede alle informazioni riservate sui loro dispositivi.

Quante informazioni può monitorare un datore di lavoro sul tuo dispositivo personale?

Mentre i datori di lavoro possono monitorare le informazioni relative al lavoro sul tuo dispositivo personale, non sono autorizzati a monitorare tutto. L’American Data Privacy and Protection Act impedisce ai datori di lavoro di monitorare i tuoi messaggi di testo e altre informazioni sul tuo dispositivo personale senza il tuo consenso o politiche predefinite.

Se il tuo datore di lavoro desidera monitorare il tuo utilizzo dei dispositivi di lavoro, non ha bisogno di alcuna autorizzazione. In effetti, questo è incoraggiato dalle aziende di tutti gli Stati Uniti per garantire che i dipendenti utilizzino tali risorse in modo appropriato. Tuttavia, il monitoraggio dei dispositivi personali diventa un po‘ più difficile.

Se il tuo datore di lavoro desidera monitorare i tuoi dispositivi personali che non sono correlati al lavoro, avrà bisogno della tua autorizzazione per farlo. In caso contrario, non possono confiscare o monitorare i tuoi dispositivi personali che non utilizzi per le comunicazioni aziendali.

Portare il proprio dispositivo

Le aziende possono avere una politica che prevede di portare il proprio dispositivo al lavoro. Ciò è particolarmente comune per le aziende remote che non richiedono ai dipendenti di recarsi presso l’ufficio principale. In questo caso, ti farebbero portare il tuo computer, tablet o telefono per lavorare invece di fornirne uno.

Se la tua azienda ha questa politica, può monitorare tutti i dispositivi che usi per lavoro, anche se sono dispositivi personali. Aziende come questa tendono ad avere una politica preesistente in merito al portare i propri materiali consentendo all’azienda di monitorarli.

Questo può essere preoccupante per alcuni perché consente al tuo datore di lavoro di monitorare ciò che fai sui tuoi dispositivi nel tempo libero. Poiché l’azienda sta mettendo il suo software sul tuo dispositivo, diventa parte della proprietà dell’azienda, consentendo loro di monitorarlo. Anche se probabilmente non si preoccuperanno dei tuoi messaggi personali o delle app che scarichi, dovresti fare attenzione a non agire in modo non professionale su quei dispositivi.

Utilizzo della rete aziendale

Se colleghi i tuoi dispositivi personali al wifi della tua azienda , potrebbero monitorare ciò che fai sul tuo telefono. È particolarmente comune per le aziende bloccare determinati siti Web quando si utilizza la propria rete, anche sul proprio dispositivo personale.

Ciò consente al tuo datore di lavoro di assicurarsi che tu non stia visitando siti Web pericolosi o inappropriati al lavoro. Potresti non essere in grado di visitare affatto determinati siti Web, poiché la società può scegliere di bloccare i siti Web che preferisce. Tuttavia, possono fare molto di più che bloccare i siti ostili.

Se usi il wifi aziendale , dovresti guardare cosa cerchi al lavoro. Mentre possono controllare quali siti web visiti, possono anche vedere la tua attività su Internet. Questo è un altro modo per le aziende di monitorare i tuoi dispositivi personali anche se non li usi per lavoro.

Come mantenere privati i tuoi dispositivi personali

Se vuoi essere sicuro che il tuo datore di lavoro non possa monitorare tutto ciò che fai sul tuo dispositivo personale, devi tenerlo separato dal lavoro. Ciò significa che dovresti accedere alle tue informazioni di lavoro solo sui dispositivi aziendali.

Anche avere solo la tua e-mail di lavoro sul tuo dispositivo personale rappresenta un rischio per la sicurezza per le aziende e potrebbero scegliere di monitorare il tuo dispositivo. Pensa a quante informazioni riservate vedi o invii sull’azienda internamente ogni giorno. Quelle informazioni sono molto meno sicure quando vi si accede dal tuo dispositivo.

Quindi, dovresti tenere i tuoi dispositivi personali separati dal tuo lavoro se vuoi evitare che vengano monitorati dal tuo datore di lavoro. Altrimenti, probabilmente sceglieranno di monitorarli.

 

Sii consapevole delle politiche

Poiché nessuna legge ostacola le aziende che monitorano i tuoi dispositivi, dovresti sempre essere consapevole delle politiche aziendali relative al monitoraggio. Questo farà parte del contratto che firmi al momento dell’assunzione, ma le informazioni sono generalmente disponibili in molti posti.

Controlla il manuale del dipendente se ne hai uno, oppure puoi anche contattare le risorse umane per le informazioni. Leggi le regole di monitoraggio stabilite nel contratto dei dipendenti in modo da non perdere nessuna regola.

 

Lascia il lavoro al lavoro

Uno dei modi migliori per confermare che un’azienda non monitora i tuoi dispositivi personali è mantenere separati il tuo lavoro e i tuoi dispositivi personali. Questo inizia lasciando il lavoro al lavoro. Tenere la tua email di lavoro lontana dal tuo dispositivo personale può aiutarti ad avere un migliore equilibrio tra lavoro e vita privata, mantenendo il tuo dispositivo privato e completamente separato dal tuo datore di lavoro.

Quindi, lascia i tuoi dispositivi di lavoro il più possibile dietro quando sei fuori orario ed evita di controllare il lavoro sui tuoi dispositivi personali. Mantenere tutto separato ti consentirà di mantenere privati i tuoi dispositivi.

 

Aspettatevi il monitoraggio

Il modo migliore per avvicinarsi al monitoraggio dei dispositivi del datore di lavoro è presumere che stiano monitorando qualsiasi dispositivo collegato in qualche modo al tuo lavoro. Se disponi di dispositivi forniti dalla tua azienda, monitoreranno la tua attività su di essi. Se hai accesso a informazioni sicure sull’azienda su qualsiasi dispositivo, aspettati che le monitorino per proteggersi.

Prima di fornire il tuo dispositivo personale all’azienda, assicurati di essere chiaro sulle loro aspettative. Questo è il modo migliore per assicurarti di seguire le regole e non rischiare l’intervento dell’azienda accedendo a determinati siti Web sui tuoi dispositivi personali.

Pensieri finali

I datori di lavoro possono monitorare i tuoi dispositivi personali se hai accesso alle informazioni aziendali tramite loro o accedere alla rete aziendale quando sei lì. Lo fanno per molte ragioni, ma soprattutto vogliono assicurarsi che le loro informazioni siano al sicuro, anche sul tuo dispositivo.

Assicurati di parlare con il tuo datore di lavoro delle sue politiche di monitoraggio dei dispositivi. Inoltre, assicurati di stare attento ai siti web che visiti e ai messaggi che invii sui dispositivi monitorati. Altrimenti, potresti trovarti nei guai sul lavoro.

Fonti

Articoli.

Un datore di lavoro può monitorare i tuoi dispositivi personali? Ci sono molti modi in cui comunichiamo e accediamo alle …
Continua a leggere …
I pro ei contro del software di monitoraggio dei dipendenti Con il lavoro a distanza che sta diventando sempre più …
Continua a leggere …
Come visualizzare lo schermo del laptop di tuo figlio (Guida semplice) Internet fornisce l’accesso a informazioni e intrattenimento che non …
Continua a leggere …
Come controllare la cronologia Internet dei dipendenti In qualità di datore di lavoro, potresti voler tenere traccia di ciò che …
Continua a leggere …
4 migliori app per monitorare l’attività Internet di qualcuno Poiché Internet diventa una parte sempre più importante della nostra vita, …
Continua a leggere …
Come monitorare le ricerche su Internet di tuo figlio Negli ultimi anni, computer e smartphone sono diventati un aspetto imprescindibile …
Continua a leggere …
Ecco la migliore app per computer per monitorare l’utilizzo di tuo figlio Non c’è dubbio che ci sia molto di …
Continua a leggere …
Come sapere se sul tuo computer è presente un software di monitoraggio I computer sono dispositivi incredibilmente utili. Ti danno …
Continua a leggere …
Questo è ciò che le scuole di software usano per monitorare i computer Con così tante opzioni di software di …
Continua a leggere …